home Home contattaci Contatti dove siamo Dove siamo forum Forum cerca notaio Cerca notaio
download atti Download copie atti
richiedi infoRichiedi info su...
preventivi
copie di atti stipulati
stato adempimenti pratiche
pagamenti e fatture
nostre coordinate bancarie
Notaio e... english français
Materiale dello studio
Area riservata
Mappa del sito

Domande ricorrenti

I diritti ereditari del coniuge divorziato

La separazione dei coniugi o il loro divorzio influisce in modo notevole anche sui rapporti ereditari: infatti, occorre tener in considerazione che la separazione allenta il vincolo coniugale senza tuttavia farlo cessare, mentre il divorzio lo recide del tutto.

All’ex coniuge cui in sede di divorzio sia stato riconosciuto il diritto alla corresponsione periodica di un assegno può essere attribuito dal Tribunale, qualora egli versi in stato di bisogno, un assegno periodico a carico dell'eredità,  tenendo conto dell'importo dell’ammontare dell’assegno, dell’entità del bisogno, dell'eventuale pensione di reversibilità, delle sostanze ereditarie, del numero e della qualità degli eredi e delle loro condizioni economiche. Il diritto all'assegno si estingue se il beneficiario passa a nuove nozze o viene meno il suo stato di bisogno; qualora poi risorga lo stato di bisogno, l'assegno può essere nuovamente attribuito.

Inoltre, in caso di morte dell'ex coniuge e in assenza di un coniuge superstite avente i requisiti per la pensione di reversibilità, il coniuge divorziato ha diritto alla pensione di reversibilità, se non passato a nuove nozze e sempre che sia titolare del predetto assegno e sempre che il rapporto da cui trae origine il trattamento pensionistico sia anteriore alla sentenza di divorzio.

Invece, qualora esista un coniuge superstite avente i requisiti per la pensione di reversibilità, una quota della pensione e degli altri assegni a questi spettanti è attribuita dal Tribunale, tenendo conto della durata del rapporto, al coniuge divorziato e che sia titolare dell'assegno.

Infine, in caso di genitori divorziati, la pensione di reversibilità ad essi spettante per la morte di un figlio deceduto per fatti di servizio è attribuita automaticamente dall'ente erogante in parti eguali a ciascun genitore; alla morte di uno dei genitori, la quota parte di pensione si consolida automaticamente in favore dell'altro.

ultima modifica: martedì 4 luglio 2006
Carta della qualità
Il nostro codice etico
Questionario di valutazione
ultime news ULTIME NEWS da il Sole24Ore
inviaci il tuo curriculum Inviaci il tuo curriculum
Cerca nel sito
Studio Notarile Busani
20123 Milano (Italy), Via Cordusio n. 2 - 5° piano - scala sinistra
Telefono: (+39) 02.36.53.75.85 Telefax (+39) 02.36.53.75.86
Partita Iva: 01681340343
engineered by e-Project