Ricerca Contenuto Navigazione

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Ti trovi in: Home > PATTO MARCIANO - Applicabilità dell'imposta sostitutiva

PATTO MARCIANO - Applicabilità dell'imposta sostitutiva

Torna all'archivio

Condividi questo articolo:


L’imposta sostitutiva che agevola le operazioni di finanziamento a medio-lungo termine (di regola, pari allo 0,25% dell’importo erogato) rende esenti da imposte:

- il patto marciano di cui all’articolo 48-bis, Dlgs 385/1993, vale a dire il contratto con il quale, a garanzia di un finanziamento erogato a un’impresa, essa cede alla banca un bene immobile, sotto la condizione sospensiva dell’inadempimento dell’obbligo di restituzione del finanziamento (nonché il trasferimento che viene provocato dalla verificazione di detta condizione sospensiva); 

- il patto marciano di cui all’articolo 120-quinquiesdecies, Dlgs 385/1993, vale a dire il contratto con il quale, a garanzia di un finanziamento erogato a un consumatore, la banca e il finanziatore convengono che l’immobile ipotecato passi in proprietà alla banca in caso di inadempimento. (... segue)



Leggi l'intero articolo cliccando qui sotto oppure, a fianco, nella Documentazione Correlata

Ultima Modifica: 06/12/2018

Back to Top