Ricerca Contenuto Navigazione

Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Ti trovi in: Home > FAMIGLIA - Separazione coniugale e continuazione della convivenza

FAMIGLIA - Separazione coniugale e continuazione della convivenza

Torna all'archivio

Condividi questo articolo:


Non può essere omologato l’accordo di separazione  consensuale con il quale i coniugi convengono di separarsi pur intendendo proseguire la loro convivenza.

Non è pertanto possibile che i coniugi domandino al giudice di avallare la loro condizione di “separati in casa”, in quanto una simile situazione non è permessa dalla legislazione vigente, poiché, altrimenti, l’istituto della separazione consensuale si potrebbe anche prestare per assumere accordi del tutto svincolati «da riferimenti oggettivi», e realizzare «operazioni elusive o accordi simulatori» con «finalità anche illecite».

È quanto deciso dal Tribunale di Como con un provvedimento del 6 giugno 2017. (... segue)


Leggi l'intero articolo cliccando qui sotto oppure, a fianco, nella Documentazione Correlata

Ultima Modifica: 05/09/2018

Back to Top